Home » Calcio Italiano / Calcio Internazionale, Headline

Sorteggi d’Europa League : insidie iberiche per Lazio e Udinese

26 agosto 2011 1.368 views Nessun Commento

(di Alessio Nardo) Tristemente orfano di Palermo e Roma, il calcio italiano affida a Lazio e Udinese le proprie sorti in Europa League. In quel di Montecarlo sono stati sorteggiati i dodici gironi dell’edizione 2011-2012. Per i biancoclesti di Edi Reja interessantissimo confronto con lo Sporting Lisbona, terzo classificato nella scorsa Primera Liga portoghese. Il club lusitano guidato da Domingos Paciencia (ex allenatore del Braga) negli ultimi anni ha perso posizioni nell’elite del calcio europeo, ma resta uno scoglio assai duro da superare per chiunque. Le colonne della squadra sono il difensore brasiliano Anderson Polga, campione del mondo nel 2002, l’ex stellina russa Marat Izmailov e l’esperto centravanti Helder Postiga. Da segnalare la presenza di alcune vecchie conoscenze della nostra Serie A: il difensore statunitense Oguchi Onyewu (ex Milan) e la punta bulgara Valeri Bojinov (ex Lecce, Fiorentina, Juventus e Parma). Il mercato estivo ha regalato a Paciencia due ottimi rinforzi dal campionato spagnolo: Diego Capel, esterno proveniente dal Siviglia, e Jeffren Suarez, giovane punta scuola Barcellona. Tanti i confronti (anche recenti) tra lo Sporting e le italiane: contro la Roma nella fase a gironi della Champions League 2007-2008 (2-1 all’Olimpico per i giallorossi, 2-2 al “José Alvalade”) e sempre in Champions, ma nei preliminari, con la Fiorentina nell’estate 2009: 2-2 in Portogallo, 1-1 all’Artemio Franchi. Precedenti dunque molto positivi per le compagini nostrane. Oltre allo Sporting, la Lazio dovrà vedersela con lo Zurigo (vicecampione nazionale, eliminato dal Bayern nel playoff di Champions) ed il Vaslui, piazzatosi terzo nell’ultimo campionato rumeno. Per gli svizzeri memorabile impresa nella fase a gironi della Champions League 2009-2010: vittoria per 1-0 a San Siro contro il Milan (gol di Tihinen), seppur inutile ai fini del discorso qualificazione. Nel Vaslui spiccano talento ed esperienza di Adailton Martins Bolzan, 34 anni e un lungo percorso in Italia con le casacche di Parma, Verona, Genoa e Bologna.

Confronto di grande fascino e blasone anche per l’Udinese, che se la vedrà con gli spagnoli dell’Atletico Madrid, trionfatori (nel 2010) sia in Europa League che in Supercoppa Europea. I colchoneros di Gregorio Manzano (sostituto di Quique Sanchez Flores), settimi nella Liga 2010-2011, saranno orfani delle due stelle Sergio Aguero (passato ufficialmente al Manchester City per 43 milioni di euro) e Diego Forlan (ormai vicinissimo all’Inter), ma potranno contare sul nuovo acquisto Radamel Falcao Garcia Zarate, 25 anni, autentico trascinatore del Porto di Villas Boas nell’ultima trionfale annata. Meno insidiose le altre due rivali. Il Rennes, reduce dal sesto posto in Ligue 1, ha dalla sua la freschezza di Yann M’Vila, 21enne gioiellino di centrocampo (già nazionale francese) seguitissimo sul mercato dai top club europei, e l’esperienza di Stephane Dalmat, 32 anni, talentuoso fantasista con un passato importante all’Inter (tra il 2001 e il 2003). Il Sion, quarto classificato nella Super League svizzera, porta in dote il talento dell’ex bresciano Fabrizio Zambrella e il blasone del 32enne Gabri, ex “gemello” di Xavi ai tempi del Barcellona.

I 12 gironi dell’Europa League 2011-2012

Gruppo A: Tottenhan, Rubin Kazan, Paok Salonicco, Shamrock Rovers
Gruppo B: Copenaghen, Standard Liegi, Hannover, Worskla
Gruppo C: Psv Eindhoven, Hapoel Tel Aviv, Rapid Bucarest, Legia Varsavia
Gruppo D: Sporting Lisbona, Lazio, Zurigo, Vaslui
Gruppo E: Dinamo Kiev, Besiktas, Stoke City, Maccabi Tel Aviv
Gruppo F: Paris Saint-Germain, Athletic Bilbao, Salisburgo, Slovan Bratislava
Gruppo G: Az Alkmaar, Metalist, Austria Vienna, Malmoe
Gruppo H: Sporting Braga, Bruges, Birmingham, Maribor
Gruppo I: Atletico Madrid, Udinese, Rennes, Sion
Gruppo J: Schalke, Steaua Bucarest, Maccabi Haifa, Aek Larnaca
Gruppo K: Twente, Fulham, Odense, Wisla Cracovia
Gruppo L: Anderlecht, Aek Atene, Lokomotiv Mosca, Sturm Graz

Commenti chiusi.