Home » Nuovi Talenti

Nuovi Talenti: Mervan Celik

29 dicembre 2011 2.477 views Nessun Commento
(di Antonio Cupparo) La Svezia nella sua storia può vantare di aver avuto attaccanti di gran spessore internazionale: negli anni 40 e 50 ha avuto Nordahl, Gren e Simunsson, negli anni 80 e 90 fior fiori di punte come Kenneth Andersson, Thomas Brolin, ed Henrik Larsson, fino ai giorni nostri con Toivonen, Berg, e sopratutto Zlatan Ibrahimovic. Le nuove leve svedesi già stanno uscendo fuori: da John Guidetti, di origine italiana fino a Emir Bajrami del Twente, ma senz’altro quello che desta più impressione, e che metto in evidenza oggi è Merva Celik.

Nato il 25 maggio del 1990, di chiarissime origini turche,  ha fatto una stagione straordinaria con la maglia del Gais Goteborg realizzando 14 reti e arrivando quarto nella classifica finale dei cannonieri dietro Ranegie, Hysen e Bangura. Il suo club è arrivato quinto nella Swenska 2011, dove ha vinto l’Helsingborg. Di sicuro Celik, che è ancora giovane ed ha ancora molto da migliorare, sta ottenendo un’esperienza e maturità tale da mettersi in mostra in tornei più ardui di quello svedese. Intanto le offerte per lui non mancano, sopratutto in Italia con Parma in primis, i ducali lo vorrebbero anche vista la sua situazione contrattuale in scadenza il prossimo novembre. Celik ha iniziato a giocare nell’IF Warta modesta squadra di quarta divisione, e poi nell’Hacken, la seconda squadra di Goteborg dopo naturalmente l’IFK. Il Gais, uno dei club più antichi di Svezia lo acquistò nel 2007 a soli 17 anni, utilizzandolo come attaccante, poi piano piano lo ha impiegato con ottimi risultati come interno sinistro, o come seconda punta, ruolo in cui rende di più. In fatto di nazionale sono da menzionare le 6 presenze sia con la Under 2o che con quella Under 21, dove ha segnato complessivamente 2 e 3 reti. Proprio con l’Under 21 gioca nel trio d’attacco composto da Guidetti e il naturalizzato cubano Samuel Armenteros, formando una vera e propria multinazionale etnica a disposizione di mister Tommy Soderberg.
Merva Celik è un giocatore che gioca principalmente sul lato sinistro, ma è capace di fare ottime cose sul fianco opposto, fisico brevilineo prestante (177 x 72), fa della rapidità il suo punto forte, tende molto ad aiutare i suoi compagni in copertura come un calciatore moderno deve fare, visti i ritmi di oggi. Non ha paura di sfidare l’avversario diretto con dribbling improvvise e accellerazioni fiammanti, a volte si intestardisce troppo a fare doppi passi belli si per lo spettacolo, ma anche inutili. In questo caso somiglia a Franck Ribery per la capacità di saltare l’uomo lungo la fascia, puntandolo in velocità. Essendo ambidestro, è pericolosissimo nel tiro sia dalla media che dalla lunga distanza. Tecnicamente è senz’altro tra i migliori del campionato svedese, e in molti già vedono in lui un futuro molto molto roseo: paragoni con i suoi connazionali si sono sprecati, da Ljungberg a Brolin, fino Blomqvist che ha fatto un esperienza non molto felice col Milan anni fa. Celik come detto è giovane ed ha tutto il tempo per completarsi e finalmente far vedere fuori la Scandinavia il suo immenso valore.

Commenti chiusi.