Home » Calcio Italiano / Calcio Internazionale

Coppa d’Africa: Senegal clamorosamente eliminato, pareggio pirotecnico tra Zambia e Libia su un campo al limite della praticabilità

25 gennaio 2012 920 views Nessun Commento

(di Antonio Cupparo)

Seconda giornata e primo clamoroso verdetto: il Senegal torna a casa dopo la sconfitta di questa sera contro la Guinea Equatoriale. Nel pomeriggio dopo tanti rinvii per la pioggia incessante caduta, abbiamo assistito ad un match bellissimo tra Libia e Zambia finito 2-2.

LIBIA-ZAMBIA 2-2

Pareggio pirotecnico tra due squadre che hanno giocato a viso aperto tutto il match, il primo di livello di questa Coppa d’Africa avara di spettacolo: ci è voluto un campo dalle condizioni al limite della praticabilità, che ha rischiato di non far iniziare la gara. Due reti per tempo, con la Libia che è passata a condurre dopo cinque minuti con Saad, poi raggiunta alla mezz’ora dalla seconda rete nella competizione di Mayuka, poi ancora Saad ha portato in vantaggio i libici, prima del pareggio definitivo di Katongo al 54′.

GUINEA EQUATORIALE-SENEGAL 2-1

Alzi la mano chi aveva pronosticato un’uscita di scena del Senegal già dai gironi, una squadra composta dalla maggior parte da calciatori affermati che giocano in Europa, sopratutto in attacco. Un’eliminazione quella del Senegal avvenuta questa sera nella maniera più rocambolesca: padroni di casa che sono passati in vantaggio al 62′ con Randy c0n un colpo di testa. Al 90′ l’attaccante del Lilla Moussa Sow era riuscito a pervenire al pareggio, ma poi al quarto minuto di recupero David Alvarez ha dato l’insperata e grande gioia per la Guinea Equatoriale, con una vittoria che le ha dato la qualificazione matematica per i quarti di finale. Senegal che torna a casa, una grande delusione, sopratutto dei suoi uomini più rappresentativi, uno fra tutti Demba Ba, lontano parente di quello che si è visto in passato nell’Hoffenheim, ma soprattutto quest’anno nel Newcastle. La difesa e il centrocampo sono stati superati con ampia facilità sia stasera che sabato contro lo Zambia, dimostrazione del fatto che in campo ci si va sempre in undici, di conseguenza non può bastare qualche giocata dei singoli, sopratutto in una competizione particolare come la Coppa d’Africa.

Commenti chiusi.