Home » Calcio Italiano / Calcio Internazionale, Featured

Le pagelle di Udinese-Napoli: Pinzi indomabile, Cavani si sveglia e graffia. Buio Pandev, Domizzi in bambola

18 marzo 2012 1.093 views Nessun Commento

(di Alessio Nardo) Grandi squadre, grande partita. Udinese e Napoli ci regalano un ottimo spettacolo di calcio e agonismo e prannunciano fuoco e fiamme in questo finale di stagione. Tra i friulani bene il solito Di Natale, scatenato Pinzi soprattutto negli inserimenti offensivi. Fabbrini paga a peso d’oro la sua ingenuità, Domizzi mette la sua firma su molti errori, Handanovic fa il fenomeno su Zuniga al 90′. Mazzarri salva in extremis una situazione delicata. Cavani si risveglia al momento giusto e guida la rimonta assieme ad Hamsik e Dzemaili. Gara anonima per Pandev, male anche l’ex Inler, confuso.

PAGELLE UDINESE

SAMIR HANDANOVIC 6,5
Il rigore parato è in realtà un “assist” di Cavani. Non impeccabile sui due gol incassati, respinge da fenomeno il potenziale destro del 3-2 di Zuniga in extremis.

ANDREA CODA 6
Non giocava da una vita e, pur soffrendo, porta a casa la pagnotta.

DANILO 6
A tratti, seppur con le dovute distanze, sembra Thiago Silva. Imperioso, fisico, puntuale. Stanco nel finale, cala assieme ai compagni.

MAURIZIO DOMIZZI 5
Sente troppo la partita (da buon ex) e commette troppe ingenuità. Due su tutte: i falli che portano al rigore (poi sbagliato da Cavani) e alla punizione dell’1-2.

ROBERTO PEREYRA 6
Piuttosto evanescente palla al piede. Pressa molto e non si ferma un attimo (dall’86′ JOEL EKSTRAND S.V.).

GIAMPIERO PINZI 7
Il migliore dell’Udinese. Segna l’1-0 con un eccellente inserimento e partecipa all’azione del raddoppio (colpendo il palo). Inoltre fa tanta legna in mediana. Leader della serata.

KWADWO ASAMOAH 6,5
Sul piano tecnico lascia leggermente a desiderare, ma quanta energia! Mena e suda.

MICHELE PAZIENZA 5,5
L’impegno non si discute, sull’efficienza potremmo parlarne. Incide relativamente nella tonnara di metà campo.

GIOVANNI PASQUALE 6,5
E’ privo di grande tecnica, ma ha buona falcata. Belle iniziative sull’out sinistro, dal suo piede nasce l’azione del provvisorio 2-0.

DIEGO FABBRINI 5,5
Talentino col nervo scoperto. Litiga troppo e finisce per fare la doccia in anticipo, “condannando” i compagni ad un’ultima mezzora in apnea. Peccato, nel primo tempo s’era fatto apprezzare con l’assist-gol a Pinzi.

ANTONIO DI NATALE 7
Gioca quasi da fermo, ma trova sempre il modo di far male all’avversario. Sforna delizie e magie per la platea, inaugura la trama del vantaggio di Pinzi e realizza di persona (da vero falco dell’area piccola) il 2-0. Esce per questioni tattiche e di numero. Quando si dice “sacrificarsi in nome della patria”…(dal 73′ ANTONIO FLORO FLORES S.V.)

ALL. FRANCESCO GUIDOLIN 6
Nonostante il turnover, l’Udinese per un’ora ha meritato, mostrandosi pratica e cinica. In dieci contro undici è stato tutto più difficile. Il pari è amaro, ma è inutile lasciarsi travolgere dall’amarezza. Il campionato è lungo e questa squadra ha tutto per contendere sino all’ultima giornata il terzo posto alle rivali.

PAGELLE NAPOLI

MORGAN DE SANCTIS 6
Non ha colpe specifiche sui goil. Incassa i fischi dei suoi ex tifosi.

HUGO ARMANDO CAMPAGNARO 6
Leggeri affanni difensivi, belle sgroppate in avanti (a supporto di Zuniga).

PAOLO CANNAVARO 6
Guida con attenzione il reparto, sganciandosi anche in proiezione avanzata, quando serve.

MIGUEL ANGEL BRITOS 5,5
Meno prorompente di Aronica. Partita timida (dal 64′ EDUARDO VARGAS 6 – Si propone, partecipa, fa qualcosa).

JUAN CAMILO ZUNIGA 6
Dimostra di trovarsi meglio a sinistra. Fatica a sostituire Maggio, accendendosi di rado. Nel finale sfiora il clamoroso 3-2, fermato solo da un fenomenale Handanovic.

BLERIM DZEMAILI 6,5
Il più lucido ed energico a metà campo. Dai suoi piedi partono molte azioni. Va due volte al tiro nei primi 45′, serve a Cavani la palla del pareggio.

GOKHAN INLER 5
Il Friuli lo accoglie nel peggiore dei modi e lo svizzero non sembra in gran giornata. Troppe indecisioni, poche soluzioni di qualità palla al piede.

WALTER GARGANO 5,5
Un po’ mediano, un po’ trequartista. Un po’ stanco soprattutto, esce in avvio di ripresa (dal 53′ MAREK HAMSIK 6 – Alza il tasso qualitativo della manovra. Perde l’attimo per andare al tiro).

ANDREA DOSSENA 5,5
Porta avanti il pallone con ardore, ma di palle intriganti ne sforna col contagocce.

GORAN PANDEV 5
Tenta di combinare qualcosina nella prima mezzora, poi sparisce.

EDINSON CAVANI 7
Ad un quarto d’ora dal termine, tutto era pronto per un bel quattro in pagella. Prestazione oscena e rigore calciato da “brocco”. In extremis, ecco la riscossa del Matador: doppietta straordinaria, Napoli salvato dalla debacle.

ALL. WALTER MAZZARRI 6,5
Non era facile recuperare una partita del genere in questo modo, pochi giorni dopo la beffa di Londra. Grande dimostrazione di voglia e carattere: il Napoli ha ancora molto da dire e da dare alla stagione.

Commenti chiusi.