Home » Calcio Italiano / Calcio Internazionale

Il punto sui campionati esteri

20 marzo 2012 1.087 views Nessun Commento

(di Antonio Cupparo) Diamo uno sguardo al resto dei campionati europei e facciamo il punto dopo il week end appena concluso.

In Bundesliga è tutto invariato in vetta con Dortmund e Bayern che vincono entrambe: i bavaresi ci hanno preso gusto alle goleade, e dopo il 0-6 sul campo di Berlino, sono al ventesimo gol in tre partite, con Robben grande mattatore con una tripletta, mentre per gli attuali detentori del titolo ci ha pensato il “samurai” Kagawa a togliere le castagne dal fuoco permettendo a Klopp e C. di vincere in casa col Werder Brema. Ad aprire la giornata ci aveva pensato lo Stoccarda che ha avuto la meglio sull’Hoffenhem grazie ad Ibisevic che ha realizzato una doppietta di fronte alla sua ex squadra. L’Amburgo grazie alla terza sconfitta consecutiva è ripiombato in zona retrocessione, ed il Friburgo così ancora spera nella salvezza. Conferme importanti per il Monchgladbach che ha espugnato il campo del Bayer, mentre continua il periodo positivo dello Schalke, che dopo la grande prestazione in Epl, si è confermato realizzando 4 reti in casa dell’ormai disperato Kaiserslautern. Bene anche l’Hannover, che grazie alla vittoria sul Colonia si tiene ancora a contatto con la zona Europa League

Hoffenheim-Stoccarda 1-2: 8′ e 43′ Ibisevic (S), 74′ Salihovic (H).

Amburgo-Friburgo 1-3: 20′ Flum (F), 43′ Caligiuri (F), 72′ Makiadi (F), 75′ Ilicevic (A).

Augsburg-Mainz 2-1: 36′ Allagui (M), 43′ Koo (A), 51′ Langkamp (A).

Bayer Leverkusen-Borussia M’Gladbach 1-2: 7′ Reus (BM), 75′ Kiessling (BL), 88′ De Camargo (BM).

Borussia Dortmund-Werder Brema 1-0: 8′ Kagawa.

Norimberga-Wolfsburg 1-3: 9′ Didavi (N), 15′ Mandzukic (W), 24′ e 53′ Helmes (W).

Hertha Berlino-Bayern Monaco 0-6: 9′ Muller, 12′, 19′ e 67′ Robben, 50′ Gomez, 51′ Kroos.

Kaiserslautern-Schalke 04 1-4: 3′ Rodnei (K), 39′ Holtby (S), 45′ Huntelaar (S), 51′ Raul (S), 81′ Farfan (S).

Hannover-Colonia 4-1:19′ Stindl (H), 43′ Pezzoni (C), 61′ Schlaudraff (H), 67′ e 83′ Diouf (H).

Borussia Dortmund 59, Bayern Monaco 54, Borussia M’Gladbach 51, Schalke 04 50, Bayer Leverkusen 40, Werder Brema 39, Hannover 38, Stoccarda 36, Wolfsburg 34, Norimberga 31, Mainz 30, Hoffenheim 30, Colonia 28, Amburgo 27, Augsburg 26, Friburgo 25, Herta Berlino 23, Kaiserslautern 20.

In Premier League si è giocata una parte della 29a giornata, visti gli impegni della Fa Cup, che ha visto purtroppo il dramma di Muamba, che nel match tra Bolton e Tottenham si è accasciato a terra perdendo i sensi, e ad oggi in lotta tra la vita e la morte. Il Manchester Utd di è sbarazzato facilmente del Wolverhampton con un secco 5-0 (doppietta di Chicharito), e vetta ancora più consolidata in attesa dell’impegno dei cugini del City contro il Chelsea di mercoledì. Una doppietta di Sigurdsson e un gol del giovane Allen hanno dato la vittoria allo Swansea sul terreno del Fulham. Vittoria risicata per il Newcastle in casa contro il Norwich, grazie a Papis Cissè, mentre al Dw Stadium il Wigan e il West Bromwich non vanno oltre l’1-1, un punto a testa che serve a ben poco.

Wolverhamton-Manchester United 0-5 21′ Evans; 43′ Valencia; 46 Welbeck; 56′ e 61′ Hernandez

Newcastle-Norwich 1-0 11′ Cisse

Fulham-Swansea 0-3: 36′, 66′ Sigurdsson, 77′ Allen.

Wigan-West Brom 1-1: 54′ McArthur (Wi), 65′ Scharner (Wb)

Manchester United 70 , Manchester City 66, Tottenham 53, Arsenal 52, Chelsea 49, Newcastle 47, Liverpool 42, Swansea 39, Sunderland 37, Everton 37, Fulham 36, West Brom 36, Norwich 36, Stoke 36, Aston Villa 33, Blackburn 25, Bolton 23, QPR 22, Wolves 22, Wigan 22.

Nella Liga spagnola la vera notizia della giornata è il pareggio del Real Madrid in casa contro il Malaga, andato a segno nei secondi finali grazie ad una perla di Cazorla su punizione. Per le Merengues il distacco adesso è di 8 punti sul Barcellona, che ha sbancato Siviglia per 2-0 grazie a Xavi e Messi, nonostante a fine match Guardiola non si è detto soddisfatto del match, più che altro nella gestione del risultato, e nella mancanza di concentrazione in fase difensiva. Il Valencia ha sbancato il San Mames, distruggendo grazie ad una tripletta di Soldado, l’Athletic Bilbao, con i giocatori evidenentemente ancora ubriachi per la qualificazione in Epl contro il Manchester Utd. Sale il Levante che grazie alla vittoria 1-0 sul Villarreal, provoca l’ennesimo licenziamento di un’allenatore quest’anno: vittima questa volta Molina del “Sottomarino Giallo”. L’Osasuna ancora è in corsa per un posto d’oro in Champions nonostante il pareggio 1-1 contro la Real Saragozza, In coda lo Sporting Gijon viene sconfitto dal Granada. Cade l’Atletico Madrid contro il Maiorca, con Falcao che ha si realizzato l’unico gol dei colchoneros, ma che ha pure sbagliato un calcio di rigore. Netta vittoria del Rayo per 3-0 sul Betis, mettedosi in pole position per la salvezza, mentre nel posticipo di lunedi l’Espanyol ha vinto 3-1 in casa contro il Racing Santander, che era passato in vantaggio con Stuani, mentre poi è stato demolito sotto i colpi di Coutinho, Verdu e Moreno

Getafe-Real Sociedad 1-0: 81′ aut. Martinez.
Granada-Sporting Gijon 2-1: 3′ Carlos Martins (G), 24′ Siqueira (G), 93′ Colunga (S).
Real Saragozza-Osasuna 1-1: 86′ Helder Postiga (R), 88′ Roversio (O).
Siviglia-Barcellona 0-2: 18′ Xavi, 25′ Messi.
Rayo Vallecano-Betis Siviglia 3-0: 51′ Armenteros, 78′ Diego Costa, 91′ Tamudo.
Levante-Villarreal 1-0: 92′ Xavi Torres.
Maiorca-Atletico Madrid 2-1: 47′ aut. Godin (M), 49′ Pereira (M), 66′ Falcao (A).
Athletic Bilbao-Valencia 0-3: 42′, 57′ e 85′ Soldado.
Real Madrid-Malaga 1-1: 35′ Benzema (R), 92′ Cazorla (M).
Espanyol-Racing Santander 3-1: 12′ Stuani (R), 26′ Verdu (E), 33′ Coutinho (E), 80′ Moreno (E)

Real Madrid 71, Barcellona 63, Valencia 47, Malaga 41, Levante 41, Osasuna 39, Espanol 39 Athletic Bilbao 37, Rayo Vallecano 37, Atletico Madrid 36, Getafe 35, Siviglia 33, Maiorca 33, Real Sociedad 33, Granada 31, Betis Siviglia 30, Villarreal 27, Racing Santander 24, Sporting Gijon 24, Real Saragozza 19.
Nonostante il pareggio nei minuti finali per 2-2 contro il Caen, la strada per la vittoria finale sembra proprio che sia in direzione Parigi, con gli uomini di Ancelotti che dovranno ringraziare il crollo del Montpellier che è caduto contro il Nancy. Il Lilla vincendo 4-0 sul Valenciennes grazie ad un grande Hazard, sale al terzo posto. La squadra campione di Francia è pero tallonata dal Tolosa (distante 3 punti) e dalla coppia Lione-Saint Etienne (lontana 4 lunghezze). Reduce dal passaggio del turno in Champions, il Marsiglia cade al Velodrome sotto i colpi del Digione. Nella retrovie troviamo l’Auxerre (0-2 con l’Evian) all’ultima posizione seguito dal Sochaux e dal Nizza (2-0 per i ‘Lionceaux’ nell’ importante scontro diretto). La classifica tuttavia rimane critica anche per il Caen nonostante abbia fermato il Psg, e per 4 squadre a quota 30 punti: Ajaccio, Digione, Nancy e Brest.
Auxerre-Evian TG 0-2: 8′ Kahlenberg, 93′ Berigaud.
Bordeaux-Ajaccio 1-1: 70′ Diabate (B), 92′ Poulard (A).
Caen-Psg 2-2: 53′ Frau (C), 56′ Pastore (P), 71′ Heurtaux (C), 90′ Jallet (P).
Lorient-Brest 2-1: 11′ Ben Basat (B), 52′ Ecuele Manga (L), 87′ Monnet Paquet (L).
Olympique Marsiglia-Digione 1-2: 12′ Remy (OM), 24′ Sankhare (D), 79′ Kakuta (D).
Nancy-Montpellier 1-0: 63′ Andrè Luiz.
Saint Etienne-Lione 0-1: 81′ Gomis.
Rennes-Tolosa 0-1: 44′ aut. Danzè.
Sochaux-Nizza 2-0: 46′ Butin, 68′ Martin.
Lille-Valenciennes 4-0: 18′ Hazard, 58′ aut. Angoua, 69′ Chedjou, 84′ De Melo.

Psg 59, Montpellier 57, Lille 50, Tolosa 47, Lione 46, Saint Etienne 46, Rennes 44, Bordeaux 40, Olympique Marsiglia 39, Evian TG 36, Valenciennes 31, Lorient 31, Brest 30, Nancy 30, Digione 30, Ajaccio 30, Caen 29, Nizza 27, Sochaux 27, Auxerre 24.

Commenti chiusi.