Home » Calcio Italiano / Calcio Internazionale

Champions League: l’Arsenal affonda il Napoli 2-0. Milan pari al 93′!

1 ottobre 2013 1.162 views Nessun Commento

(a cura di Damiano Boccalini)
Giornata poco dolce per le italiane in Champions League che chiudono il martedì di coppa con un pari all’ultimo tuffo e una sconfitta. Il Napoli crolla senza mezzi termini a Londra contro l’Arsenal in una gara dove gli azzurri non sono mai riusciti veramente a mettere in difficoltà la banda di Wenger. 2-0 il risultato finale per gli inglesi con le reti di Ozil e Giroud tutte nel giro di un quarto d’ora. Se Sparta piange, Atene di certo non ride. Il Milan di Allegri gioca male, colpisce una traversa con Balotelli nella ripresa e poi viene punito dall’ennesima disattenzione difensiva che porta alla rete di Denswil al 90′. Fortunatamente per i rossoneri nel finale arriva l’aiutino dell’arbitro Eriksson, che concede un rigore inesistente trasformato da Balotelli a tempo praticamente scaduto.

Foto: Getty Images

ARSENAL – NAPOLI 2-0 (8′ Ozil, 15′ Giroud)
Si rivela amara la prima trasferta europea del Napoli di Rafa Benitez. I partenopei, privi del Pipita Higuain, cadono meritatamente per 2-0 sul campo dell’Arsenal, che sbriga la pratica napoletana in poco più di otto minuti. Il match dell’Emirats stadium si mette subito male per il Napoli che dopo 8′ va sotto. Ramsey arriva sul fondo e dalla destra mette in area per Ozil, che a tu per tu con Reina non ha fatica ad insaccare la rete del vantaggio dei gunners. Neanche il tempo di rimettere insieme i pezzi, che al 15′ gli inglesi calano il bis. Errore difensivo di Britos che libera Ozil. L’ex Real Madrid si inserisce e dalla destra serve Giroud, che da due passi non fallisce il gol del 2-0. L’unico segno di vita nella prima frazione del Napoli arriva al 22′ con Britos, che da ottima posizione non riesce a trovare lo specchio della porta. Nella ripresa il copione non cambia con l’Arsenal che si limita a controllare, e con i partenopei che non riescono praticamente mai ad impensierire Szczesny. Anzi chi sfiora la rete sono i gunners, che al 77′ vanno vicini al tris con Koscielny, che trova sulla sua strada la grande risposta di Reina.

Foto: Getty Images

AJAX – MILAN 1-1 (91′ Denswil (A), 93′ rig. Balotelli (M))
Per fortuna che Balo c’è! Mai slogan politico fu più giusto per questo Milan, che sul campo dell’Ajax gioca l’ennesima gara mediocre, ma che nel finale riesce comunque ad aggiustare le cose con un calcio di rigore (inesistente) trasformato da Balotelli. La gara dell’Amsterdam Arena parte in salita per gli uomini di Allegri che soffrono durante tutto il primo tempo la verve e la freschezza dei lanceri di Frank De Boer. Gli olandesi sfiorano la rete in due occasioni, con Fischer al 18′ che sfiora il palo in diagonale, e con Moisander al 36′, con un tiro in controbalzo che esce di poco. Nella ripresa il Milan cresce e al 63′ va vicinissimo al vantaggio con Balotelli, che centra la traversa con un tiro da posizione defilata respinto dal portiere Cillesen. Nel finale la gara si anima e dopo un’altra parata di Cillesen all’85′ sempre su Balotelli, nel finale ecco la beffa per il Milan. Calcio d’angolo per l’Ajax, Muntari perde Denswil, che di testa manda il pallone alle spalle di Abbiati. Sembra finita per i rossoneri, ma proprio sul filo di lana ecco l’ennesima rimonta stagionale. Balotelli strattona Van der Horn e cade in area, ma l’arbitro Eriksson invece di fischiare il fallo del rossonero concede il rigore ai rossoneri. Dagli 11 metri Supermario è freddo ed insacca in rete il pallone dell’1-1 finale.

Commenti chiusi.