Home » Calcio Italiano / Calcio Internazionale, Calciomercato

Casa Milan: Pato, adieu Psg. Resto e vinco col Milan!

13 gennaio 2012 1.223 views Nessun Commento

(a cura di Damiano Boccalini)
Quando c’è di mezzo il cuore è difficile andarsene. L’amore è una forza portatrice di tante emozioni ed è il motore che spesso spinge a prendere decisioni imprevedibili quanto inaspettate. Pato e il Milan, un matrimonio cominciato nel 2007 e che fortunatamente non si è interrotto, a dispetto di tutte le voci che davano ormai il papero proiettato sotto la Tour Eiffel.

Tevez al Milan con conseguente passaggio di Pato al Psg. In serata era praticamente tutto fatto tra le tre società coinvolte. I rossoneri avevano di fatto già ceduto il numero 7 all’amico-nemico Leonardo per una cifra intorno ai 28 milioni (più eventuali bonus) e con i soldi ricavati dalla cessione di Pato avevano quasi chiuso la trattativa con il City per portare a Milano Tevez con la formula dell’obbligo di riscatto voluta dai citizens. Poi, come un fulmine a ciel sereno, ecco le parole di Pato direttamente dal sito ufficiale del Milan che chiudono al Psg e giurano amore eterno ai colori rossoneri. “Il Milan è casa mia. Non volevo interrompere la mia carriera in rossonero dopo aver vinto i miei primi due trofei con questa maglia. Voglio contribuire a scrivere la storia del Milan e ai successi futuri di questa Società con allegria e in perfetta armonia con tutto l’ambiente”.(Fonte acmilan.com).

Preso atto delle parole di Pato, Galliani ha abbandonato il tavolo con il City con conseguente rinuncia a Carlos Tevez, almeno per il momento. Sì, perchè la trattativa per portare l’Apache in rossonero è tutt’altro che chiusa. Da qui al 31 gennaio ci sono ancora tanti giorni di mercato e non è detto che il City possa tornare a bussare alla porta del Milan per cercare di liberarsi di un giocatore ormai ai margini e con uno stipendio pesantissimo.

In attesa di sapere quale sarà il futuro di Tevez, il Milan intanto si può coccolare uno dei suoi gioielli più splendenti. Pato ha scelto il Milan, ha voglia di Milan e di scrivere la storia di questo club. Il futuro è dalla sua parte, ma ora non c’è più tempo per aspettare. Pato deve esplodere definitivamente e fare quel salto di qualità che gli manca per diventare un campione. Domenica sera c’é il derby, e quale occasione migliore per iniziare quel processo che può permettere al papero di diventare uno dei giocatori più forti d’Europa e perchè no anche del Mondo.

Commenti chiusi.